Lavori di Manutenzione straordinaria per il ripristino strutturale delle solette degli impalcati del viadotto FRANCO

committente:

ANAS S.p.A- Compartimento della viabilità per la Basilicata

Durata lavori:

24 mesi

progetto:

Demolizione e ricostruzione di n°8 impalcati del viadotto Franco sulla R.A. 05 “Sicignano – Potenza”

Il viadotto Franco venne realizzato negli anni 70 in travi C.A.P. prefabbricate a piè d’opera  in  campate da 30 ml,  i lavori di manutenzione straordinaria sono consistiti in : demolizione degli impalcati, rifacimento delle travi realizzate in acciaio CORTEN , esecuzione delle solette, il restauro dei copri ferri delle pile , opere di pavimentazione , segnaletica e barriere.

Importo dei lavori:  € 3.340.000,00

Fine lavori: 2016

Demolizione preparatoria impalcati

 

Preparazione cariche esplosive per la demolizione degli impalcati

 

Preparazione sito di atterraggio impalcati demoliti e protezione pile

 

Video esplosione

 

Particolari travi in acciaio CORTEN

 

 

Viadotto completato

LAVORI DI COSTRUZIONE DI UNO SVINCOLO A PIANI SFALTATI AL KM 30+575 IN LOCALITÀ PALIDORO

committente:

ANAS s.p.a.

progetto:

Il viadotto presenta uno schema strutturale con trave continua a quattro campate, ed è stato realizzato in cemento armato precompresso a cavi post-tesi. L’impalcato è a sezione piena ed è composto da due sbalzi laterali e da un corpo a cassone a forma trapezoidale. La carreggiata stradale è larga 10,50 metri. L’infrastruttura è stata realizzata in conformità alle normative antisismiche e la configurazione plano altimetrica dello svincolo ha tenuto conto della vicinanza con il borgo di Palidoro, ed è stata progettata e realizzata per essere in piena armonia con l’ambiente ed il paesaggio circostanti.
Costruzione strade
La realizzazione dell’opera ha avuto l’obiettivo di separare completamente la viabilità a lunga percorrenza da quella locale, mediante un viadotto per il transito del traffico sulla via Aurelia, eliminando un incrocio a raso con la strada statale 1 “via Aurelia” ed innalzando così i livelli di servizio e di sicurezza sia della viabilità locale che di quella extraurbana.

La necessità di realizzare l’opera è nata anche dal bisogno di migliorare l’accessibilità all’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Palidoro.